il network

Venerdì 17 Novembre 2017

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

L'appello dei nipoti di Romolo: chi ha visto qualcosa di anomalo ce lo segnali

"Magari una macchina sospetta, un numero di targa, qualcuno che è entrato in cascina e poi se ne è andato, come se avesse voluto fare un ’sopralluogo’. Possono mettersi in contatto con lo studio legale del nostro avvocato Monticelli"

L'appello dei nipoti di Romolo: chi ha visto qualcosa di anomalo ce lo segnali

CREMONA - I nipoti di RomoloMirco e Simone - si sono affidati all’avvocato Elena Monticelli. E lanciano un appello a chi abita nella zona e ai clienti di Romolo: «Se qualcuno ha visto qualcosa di anomalo anche durante la settimana, ce lo faccia sapere. Magari una macchina sospetta, un numero di targa, qualcuno che è entrato in cascina e poi se ne è andato, come se avesse voluto fare un ’sopralluogo’. Ogni informazione è preziosa. Possono mettersi in contatto con lo studio legale del nostro avvocato Monticelli».
Mirco e Simone raccontano che tempo fa il nonno aveva loro riferito un ‘fatto strano’. «Una sera un personaggio aveva bussato alla finestra della cucina. Una finestra senza tende, dalla quale si vede l’interno dell’abitazione. Nonostante fosse buio, quel personaggio aveva gli occhiali scuri. Al nonno ha detto che voleva portare Carla Fracci, poi non si è più visto». Il 30 settembre scorso, Carla Fracci era tornata a calcare il palcoscenico in occasione di StradivariFestival.
«Il nonno ha avuto una emorragia spontanea, d’accordo, ma potrebbe essersi spaventato. Non se lo meritava e noi vogliamo sapere che cosa è accaduto».

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

19 Ottobre 2017

Commenti all'articolo

  • vittorio

    2017/10/20 - 08:08

    Poteva esistere un cremonese doc che non conosceva Romolo ? Quante migliaia di Cremonesi veri si sono sottoposti alle manipolazioni di Romolo con successo ? Mi rifiuto di pensare che poteva esistere qualcuno della città o della provincia che non ammirasse Romolo . Sapevamo tutti dove e come viveva : niente lusso , vita semplice , carattere esplicito e disponibilità per tutti . Non possono i cremonesi avergli fatto del male .

    Rispondi