il network

Giovedì 14 Dicembre 2017

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Paoloni non parlerà al processo sul tennis scommesse

L'ex portiere della Cremonese avrebbe dovuto presentarsi per testimoniare al processo nei confronti dei tennisti Daniele Bracciali e Filippo Starace, e dell'ex ds del Perugia Calcio, Roberto Goretti

Paoloni non parlerà al processo sul tennis scommesse

L'avvocato Luca Curatti

CREMONA - Imputato nel calcioscommesse, testimone dell'accusa sulle presunte combine nel tennis, l'ex portiere della Cremonese, Marco Paoloni, si difenderà nel primo processo, non parlerà nel secondo. "Si avvarrà della facoltà di non rispondere". Lo ha anticipato giovedì 12 ottobre l'avvocato, Luca Curatti, ai giudici, davanti ai quali Paoloni avrebbe dovuto presentarsi per testimoniare, con l'assistenza del legale in quanto imputato di reato connesso, al processo nei confronti dei tennisti Daniele Bracciali e Filippo Starace, e dell'ex ds del Perugia Calcio, Roberto Goretti. L'accusa è di associazione per delinquere finalizzata alla truffa sportiva. Storia di tornei internazionali truccati dalla fine dell'estate del 2007 al 2011. Come Monaco del 2009 e Barcellona di due anni dopo, secondo la procura. A Paoloni la convocazione e' stata notifica il 9 ottobre, lunedì, per l'udienza di giovedì. "Un preavviso troppo breve", ha detto ai giudici l'avvocato Curatti. Ma tanto Paoloni non testimonierà. E non si presenterà alla prossima puntata giudiziaria sul caso tennis. Al contrario, l'ex portiere si difenderà nel caso calcio scommesse. Respingerà l'accusa di aver drogato i suoi ex compagni di squadra con il Minias, l'ansiolitico sciolto nelle bottigliette d'acqua, durante l'intervallo di Cremonese- Paganese del 14 novembre 2010. Il casus belli da cui è nata la maxi indagine sul calcio. L'ex portiere deve anche rispondere di frode sportiva. Quattro le partite nel mirino dell'accusa: Cremonese-Paganese, Cremonese-Spal del 6 settembre 2010, Benevento-Viareggio del 13 febbraio 2010 e Benevento-Cosenza del 28 febbraio 2011. All'udienza del 7 novembre prossimo sarà sentito, tra gli altri, Alessio Issa, il perito incaricato dal tribunale di trascrivere le intercettazioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

13 Ottobre 2017