il network

Lunedì 11 Dicembre 2017

Altre notizie da questa sezione

Blog


BASSA PIACENTINA

Migranti si lamentano dal prefetto: 'Cibo inadeguato, no assistenza'

L'associazione che gestisce il progetto: 'Solo un malinteso'. Il sindaco Quintavalla: 'Stiamo verificando, non risulta un problema sicurezza'

Migranti si lamentano dal prefetto: 'Cibo inadeguato, no assistenza'

Residenti in via Verdi all'arrivo dei profughi a luglio 2017

CASTELVETRO - Lamentano cibo inadeguato, mancata elargizione della quota economica giornaliera meglio nota come ‘pocket money’ e scarsa assistenza. Alcuni dei richiedenti asilo africani alloggiati in via Verdi si sono recati in prefettura a Piacenza per ‘denunciare’ le condizioni in cui vivono, riferendo che si sentono abbandonati a se stessi. La replica dell’associazione che gestisce il progetto di accoglienza — Freedom Cremona — è però pronta e decisa: «Si tratta solo di malintesi, a Castelvetro nessun problema». Anche il sindaco Luca Quintavalla è intenzionato a vederci chiaro: «Stiamo approfondendo la questione, per capire se davvero ci sono condizioni simili a quelle descritte. Quel che posso dire è che al momento non abbiamo ravvisato problematiche di sicurezza in paese, né ci sono stati segnalati scontri di alcun genere con gli altri residenti della via».

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

10 Ottobre 2017

Commenti all'articolo

  • They

    2017/10/12 - 06:06

    Perché non se ne tornano a casa loro, a me nessuno da il 'pocket money' anzi hanno deciso di farmi lavorare 7 anni in più prima di pensionarmi!!!

    Rispondi

  • Andrea

    2017/10/11 - 21:09

    Ma vadano all’inferno. Hanno veramente rotto.

    Rispondi

  • vittorio

    2017/10/11 - 08:08

    Be ma vogliamo scherzare ? Questa è gente abituata a baccanali ad alto livello ! Solitamente in Africa vivono in quartieri residenziali e noi li trattiamo come se fossero abituati a mangiare banane e dormire in terra e a cagare ovunque !

    Rispondi