il network

Domenica 18 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Addio Cfs, i carabinieri forestali puntano al rilancio

Sono solo sei in tutta la provincia, ma l’Arma ne prevede 14. Fra i compiti, la tutela della qualità degli alimenti Bio, Igp e Dop

Addio Cfs, i carabinieri forestali puntano al rilancio

CREMONA - Nuove divise, nuove livree ai vecchi mezzi e nuovi compiti operativi in collaborazione con le unità specializzate dei carabinieri. E soprattutto l’auspicio che l’ingresso nella grande famiglia dell’Arma possa essere l’occasione per il rilancio della presenza dei forestali sul territorio. E già questo mese è previsto l’arrivo di due nuovi uomini. E’ un clima di ottimismo quello che si respira nella sede di Largo Marinai d’Italia, dove le vecchie targhe del Cfs sono state sostituite da quelle dei carabinieri forestali di Cremona. La bandiera del Corpo forestale dello Stato è stata ammainata per l’ultima volta il 31 dicembre 2016 e dopo 194 anni i ‘ranger’ biancoverdi sono stati assorbiti dai carabinieri. In tutta la provincia sono sei i forestali (ma l’Arma ne prevede 14) e due le stazioni (a Cremona e a Trescore), un numero certamente esiguo a cui si aggiunge anche la scarsità dei mezzi: due auto e neanche un’imbarcazione per una forza che ha fra i suoi compiti anche la tutela delle acque. Fra i compiti, anche la tutela della qualità degli alimenti Bio, Igp e Dop.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

04 Ottobre 2017