il network

Lunedì 11 Dicembre 2017

Altre notizie da questa sezione

Tempolibero

Blog


CREMONA

Comune, gli alloggi popolari dati di più a italiani

Lo scontro sui numeri, l'assessore Virgilio: "Gli inquilini stranieri sono la metà dei cremonesi"

Comune, gli alloggi popolari dati di più a italiani

Gli alloggi comunali di edilizia residenziale pubblica in largo Pagliari

CREMONA - Anche in questo caso i numeri sono quelli ufficiali, forniti dal Comune. Gli inquilini italiani degli alloggi popolari di proprietà dell’ente sono poco più del doppio di quelli stranieri: 558 contro 255. «Questi dati smentiscono, almeno per quanto riguarda Cremona, i luoghi comuni che circolano sulle graduatorie e le assegnazioni», commenta l’assessore alla Casa e al Patrimonio Andrea Virgilio. Nei giorni scorsi la Regione Lombardia, attraverso la risposta dell’assessore all’Attuazione del programma Alessandro Fermi a un’interrogazione presentata dal consigliere Riccardo De Corato, capogruppo dei Fratelli d’Italia-Alleanza nazionale al Pirellone, aveva comunicato dati che vanno in un’altra direzione: l’anno scorso, nel distretto territoriale Cremona-Brescia-Mantova, il 49 per cento degli alloggi di edilizia residenziale pubblica gestiti dall’Aler fra Cremona e provincia sono stati concessi a immigrati (il 5 per cento Ue e il 44 per cento extraUe) e il 51 per cento a famiglie italiane.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

20 Settembre 2017

Commenti all'articolo

  • gianfranco

    2017/09/21 - 21:09

    a volte basta accendere l'interruttore per capire, se poi si vuole criticare e basta non bastano tutti i contatori dell'enel. i dati non dicono che metà dei cittadini cremonesi usufruiscono delle case popolari, e neanche che il 50 per cento sono immigrati, dicono solo che 558 case sono assegnate ai cremonesi e 255 a stranieri, se poi vogliamo sempre dimostrare che siamo dei coglioni, basta poco per dimostrarlo.

    Rispondi

    • koglione

      2017/09/22 - 15:03

      alle elementari l' aritmetica ti era ostica, vero? i numeri dimostrano che, in percentuale, le case vengono assegnate in maggior numero agli stranieri. tè capì Gianfry?

      Rispondi

  • renzo

    2017/09/21 - 14:02

    A essere soft: come tirarsi la zappa sui piedi....

    Rispondi

  • la talpa

    2017/09/21 - 14:02

    la talpa Quando i koglioni sono loro ma vogliono farti credere che tutti i conti tornano!!!!!! il cittadino koglione non è e vede questo e altro

    Rispondi

  • koglione

    2017/09/21 - 11:11

    memore di un presidente della repubblica che non mi è mai piaciuto io dico: IO NON CI STO" a passare per deficiente oltre ad essere già quaglione di mio. luoghi comuni sior Virgilio? sono forse la metà i cittadini stranieri in città? lei si smentisce da solo, lei non si è capito. ripassi le proporzioni, quelle semplici, mica quelle delle scuole alte.

    Rispondi