il network

Domenica 23 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Consiglio comunale, niente foto in aula con l'iPad

Everet (FI) si è rivolto a un avvocato: chiedo scuse pubbliche dalla presidente Pasquali che voleva espellermi. La replica: le istituzioni vanno rispettate e protette

Consiglio comunale, niente foto in aula con l'iPad

L’immagine incriminata scattata da Giorgio Everet durante l’ultimo consiglio comunale

CREMONA - E’ permesso a un consigliere comunale immortalare i suoi colleghi o i banchi della giunta? Ruota intorno a questa domanda lo scontro, tanto inusuale quanto al calor bianco, tra Giorgio Everet, esponente di Forza Italia, e Simona Pasquali (Pd), presidente dell'assemblea consiliare. Il primo si è rivolto a un legale per chiedere le scuse pubbliche dalla seconda, ‘colpevole’, a suo dire, di averlo offeso riprendendolo per essersi trasformato in reporter occasionale della politica. Consiglio comunale, ultima seduta prima dell'interruzione estiva: è quel pomeriggio che la vicenda muove i primi passi. "Ho scattato con il mio iPad una foto agli assessori - è la ricostruzione di Everet -. A quel punto la Pasquali è andata su tutte le furie e ha urlato che non mi autorizzava a riprendere quelle immagini. Io le ho risposto che non poteva impedirmelo perché si trattava di personaggi pubblici". Continua l'esponente dell’opposizione: "La presidente, con un gesto, mi ha mandato a quel paese e mi ha detto di sedermi. ‘Certe affermazioni le tenga per lei’, ho replicato". Il botta e risposta non è finito e ha ricalcato, in piccolo, ciò che spesso va in scena al Parlamento. "Non contenta, la presidente ha chiamato un agente della polizia locale perché mi portasse fuori dall’aula. Ma non è venuto nessuno".

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

27 Agosto 2017

Commenti all'articolo

  • Antonio

    2017/08/28 - 12:12

    L'arroganza della sinistra non ha limiti. Dove è la diretta streming? e ci scandalizza se si fanno delle foto. Pasquali... Dimettiti!

    Rispondi