il network

Mercoledì 20 Settembre 2017

Altre notizie da questa sezione

Tempolibero

Origin - Dan Brown
Museo Guggenheim di Bilbao, una conferenza e un relatore speciale...

Origin - Dan Brown

 

Blog


CREMONA

Juliette, licenza sospesa 10 giorni per la maxi rissa del 27 luglio

Provvedimento notificato dal questore Gaetano Bonaccorso nella giornata di lunedì 21 agosto

Caso Juliette 96, il pm chiede il giudizio immediato

L'ingresso del Juliette 96

CREMONA - Dieci giorni di sospensione della licenza per il Juliette, il locale di via Mantova già al centro di una vicenda di droga e prostituzione, in seguito alla maxi rissa avvenuta nella notte del 27 luglio, iniziata all'interno e proseguita nel parcheggio. E' stato il questore Bonaccorso a firmare il provvedimento, giunto a conclusione delle indagini della polizia, notificato nella giornata di lunedì 21 agosto.

Quella notte, alle 4, si erano fronteggiate una ventina di persone di nazionalità straniera. Al loro arrivo, gli agenti avevano trovato alcune persone ferite e avevano iniziato a ricostruire la vicenda ascoltando diverse testimonianze.

Il provvedimento applicato dal questore rientra nell'ambito del Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza (Tupls) in base al quale è possibile sospendere la licenza di un locale per motivi di sicurezza o ordine pubblico. In questi mesi, provvedimenti simili sono stati notificati in altri pubblici esercizi della città.

Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza

21 Agosto 2017

Commenti all'articolo

  • Fabio

    2017/08/24 - 20:08

    Ma con tutto quello che e' successo fino ad oggi, come mai e' ancora aperto? A Porta Milano il bar e' stato chiuso definitivamente, perche' quello no?

    Rispondi

  • vittorio

    2017/08/22 - 08:08

    Sesso , droga e os del col

    Rispondi

  • arcelli

    2017/08/22 - 01:01

    ma che bel localino che è diventato.E nonostante tutto,c'è ancora gente che ci va.................poveretti!!!!

    Rispondi

  • mario

    2017/08/21 - 23:11

    Questo provvedimento non è altro che un'ulteriore "medaglia" da appuntare al "petto" del locale: ragazzotti e ragazzotte lo continueranno a frequentare, anche di più... il piacere della trasgressione... tutto business per i Pizzi...

    Rispondi