il network

Lunedì 19 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


SPINADESCO

All'Oasi Le Bulgare e al Bosco delle Gerre i nuovi 'barbari'

Scarti di tutti i tipi lasciati ovunque. E il Nibbio ripulisce fra i topi

All'Oasi Le Bulgare e al Bosco delle Gerre i  nuovi 'barbari'

I rifiuti al Bosco delle Gerre

SPINADESCO - ‘Porta a casa i tuoi rifiuti: la natura ti ringrazia’, c’è scritto sul cartello che una mano anonima ha messo sul tronco di un albero all’Oasi ‘Le Bulgare’. Raccomandazione disattesa fino in fondo dai soliti incivili (e analfabeti) che hanno lasciato i loro scarti proprio davanti alla pianta. Non solo, hanno gettato lattine e altri contenitori in mezzo al verde. L’ennesimo sfregio alla bellezza e alla suggestione del Grande Fiume viene segnalato dai volontari del ‘Nibbio’, che da 22 anni puliscono questa enorme fetta di territorio.
Stesso scempio al Bosco delle Gerre, dove sono tanti i sacchi ammassati dai ‘barbari’. «Questi abbandoni rappresentano l’uno per mille di quello che si può trovare qui – commenta con malcelata amarezza il presidente del gruppo di protezione civile e ambientale Fabio Guarreschi – grazie al comportamento di gente che evidentemente odia questi posti, perché se li amasse non farebbe queste cose.  Non passa giorno senza che si trovino gli avanzi dei bivacchi con plastica, vetro, carta, lattine e addirittura rifiuti organici. Il problema è che gli avanzi di cibo attraggono i topi, così ogni volta dobbiamo aprire i sacchi, far scappare i sorci e differenziare i rifiuti».
La bonifica della zona scatterà in settembre: «Tra un mese – annuncia Guarreschi – dovrebbero arrivare quattro persone dei lavori socialmente utili che daranno manforte ai miei volontari. Andiamo avanti, ma se non si muovono anche le istituzioni — conclude — queste sono battaglie perse fin dall’inizio».

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

13 Agosto 2017