il network

Martedì 12 Dicembre 2017

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Blitz in Galleria XXV Aprile, restano in carcere gli arrestati

I due operai hanno raccontato una frottola colossale alla giovane vittima oltre a spaventarla con una pistola scacciacani

Blitz in Galleria, restano in carcere gli arrestati

CREMONA - Il gip, Letizia Platè, non ha creduto alla tesi del ‘prestito’. Restano in carcere i due operai, l’albanese K. F e il romeno N.S., 22 e 20 anni, arrestati giovedì 10 agosto in Galleria XXV Aprile dalla squadra mobile per estorsione ai danni di un ventiduenne di Cremona. «Un bravo ragazzo, di buona famiglia, dal carattere un po’ fragile, tirato in mezzo dai due cittadini stranieri che hanno approfittato della sua fragilità», raccontandogli una frottola colossale e spaventandolo con una pistola. Era una scacciacani, ma solo un esperto d’armi poteva notarlo. I retroscena dell’arresto avvenuto alle sette di sera in pieno centro, sono stati raccontati sabato 12 agosto in conferenza stampa dal sostituto commissario della squadra mobile, Gianluca Epicoco.


© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

12 Agosto 2017

Commenti all'articolo

  • vittorio

    2017/08/13 - 08:08

    Non sapevo che in romania e in albania chi rapina è considerato un "operaio ". in Italia si chiamano DELINQUENTI .

    Rispondi