il network

Venerdì 21 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

West Nile Virus, casi sospetti segnalati in provincia di Cremona

La positività deve ancora essere confermate dal Centro studi malattie esotiche (Cesme) o nel Sistema Informativo Nazionale Malattie Animali (Siman)

Un caso di Febbre del Nilo

CREMONA - Quattro casi confermati nell’uomo di infezione da West Nile Virus in Italia: uno di malattia neuro-invasiva in una donna di 51 anni in Sardegna, e tre in donatori di sangue in Emilia-Romagna,Lombardia e Veneto. Delle positività sospette sono state riportate anche nelle province di Verona, Brescia e Cremona, ma non ancora confermate dal Centro studi malattie esotiche (Cesme) o nel Sistema Informativo Nazionale Malattie Animali (Siman).

Lo segnala il primo numero del bollettino periodico della sorveglianza integrata del West Nile e Usutu virus redatto dall’Iss (Istituto superiore di sanità) con l’Istituto zooprofilattico sperimentale di Teramo. 

In Italia è stata segnalata la circolazione del virus anche in cavalli, zanzare, uccelli stanziali e selvatici (come gazze, cornacchie grigie e ghiandaie), attraverso la sorveglianza veterinaria, in Emilia-Romagna e Veneto.

04 Agosto 2017