il network

Mercoledì 21 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Faccia a faccia notturno con il ladro al Migliaro

Incursione nella casa dell'impresario teatrale Giuseppe Martelli. E' stata la moglie, mentre erano a letto, ad accorgersi del furto in atto

Una volante della polizia

CREMONA - Faccia a faccia con il ladro: storia della notte tra mercoledì 2 e giovedì 3 agosto al Migliaro. Protagonista il notissimo impresario teatrale Giuseppe Martelli. E' stata la moglie, mentre erano a letto nella stanza al piano terra, con le finestre aperte per il caldo, ad accorgersi di una mano e di un braccio che da quella finestra si allungavano verso l'interno, sino ad afferrare un borsetto. "Mi sono alzato e ho provato a rincorrerlo - spiega Martelli - ma non sono riuscito a raggiungerlo. Meglio: perché se lo avessi preso non so come sarebbe finita...". Rabbia, più che paura: "Si perché non è possibile continuare così. Per fortuna i miei tre figli dormivano al piano superiore e non si sono praticamente accorti di nulla". Indaga la polizia, adesso: lungo sopralluogo e ricerche del fuggiasco, nella notte, sono state gestite dagli agenti della squadra volante. Ora, si prova a dare nome e volto al malvivente. Che stando alla descrizione della vittima era un giovane di colore. Scappato a piedi. E sostanzialmente a mani vuote: "Nel borsetto - riferisce ancora Martelli - non avevo soldi perché il portafogli lo avevo tolto. C'erano solo documenti e qualche bolletta da pagare: chissà, magari ci pensa lui...".

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

03 Agosto 2017

Commenti all'articolo

  • vittorio

    2017/08/03 - 12:12

    Caro sig. Martelli , lei è stato veramente fortunato a non aver raggiunto il nero . Se ci fosse riuscito a quest'ora sarebbe a Ca Del Ferro .

    Rispondi