il network

Mercoledì 19 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

'Niente lutto ma buon vino', l'addio a Bianchi è senza tristezza

Claudio, fondatore del Nelson pub, se ne è andato a 62 anni, nessuna cerimonia funebre: 'Per l'ambaradan finale brindisi al Sales con abiti colorati'

'Niente lutto ma buon vino', l'addio a Bianchi è senza tristezza

Claudio Bianchi e il Nelson pub in una immagine di repertorio

CREMONA - Niente funerale. Ha voluto che gli amici lo ricordassero senza tristezza, in abiti colorati e stappando una buona bottiglia e così sarà. Se ne va alla sua maniera Claudio Bianchi, un protagonista della ‘Cremona da bere’ degli anni Ottanta, scomparso domenica a 62 anni dopo una lunga malattia. Con il fratello Dante, Claudio ha infatti fondato nel 1988 il Nelson Pub, tappa obbligata dell’ora dell’aperitivo per tantissimi cremonesi. Martedì 1 agosto, all’ospedale Maggiore c’è stata la camera ardente mentre ‘per l’ambaradan finale — si legge nella necrologia — ci troveremo venerdì 4 agosto alle 10 presso il Sales Lido Ariston’. Poi l’invito: ‘Solo abiti colorati’. Non è prevista alcuna cerimonia e, dopo la cremazione, le sue ceneri andranno in Svizzera, dove vivono le figlie.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

01 Agosto 2017