il network

Martedì 25 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


BASSA PIACENTINA

Famiglia arriva in taxi da Milano, non paga la corsa e scappa

Ma uno dei componenti, una 32enne di nazionalità romena, da tempo residente in paese, è stata riconosciuta e denunciata

Famiglia arriva in taxi da Milano, non paga la corsa e scappa

MONTICELLI - Pensava di essere riuscita a ‘scroccare’ un passaggio in taxi da Milano al borgo pallavicino, ma le è andata male perché il taxista raggirato l’ha riconosciuta e i carabinieri di Monticelli l’hanno denunciata per insolvenza fraudolenta. A finire nei guai è stata una 32enne di nazionalità romena, da tempo residente in paese. Insieme ad altre due persone, pare familiari che però al momento non sono stati identificati né denunciati, qualche sera fa ha richiesto il servizio taxi per raggiungere il paese di residenza con partenza dal capoluogo lombardo. Circa 89 km, percorsi in un’ora e venti minuti. All’arrivo il taxista ha richiesto poco più di 200 euro per il servizio e a quel punto la 32enne gli ha chiesto di attendere, per darle il tempo di prelevare i contanti ad uno sportello bancomat del centro. E così, una volta che il gruppetto è sceso dall’auto, ha aspettato paziente. La donna si è effettivamente avvicinata alla banca ma, dopo pochi secondi, si è messa a correre insieme agli altri. A nulla sono valsi i tentativi dell’uomo di fermarli. Alla fine il taxista ha raggiunto la caserma e ha fornito la descrizione della donna. I militari hanno intuito di chi potesse trattarsi (è pregiudicata) e il successivo riconoscimento fotografico ha confermato il loro sospetto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

27 Luglio 2017

Commenti all'articolo

  • vittorio

    2017/07/28 - 08:08

    E' andata male al taxista che ha lavorato gratis mezza giornata . La romena non sarà certamente preoccupata per la denuncia , perché probabilmente ne avrà collezionate chissà quante , ma questa è l'Italia : PARADISO DEI DELINQUENTI .

    Rispondi