il network

Domenica 18 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Tari, aumenti record della tassa dei rifiuti

A Cremona è cresciuta del 43,4 per cento. E’ il secondo incremento più alto a livello nazionale

Tari, aumenti record per Cremona

CREMONA - Nel triennio compreso fra il 2014 ed il 2017, Cremona ha registrato un aumento record della tassa rifiuti, cresciuta del 43,4 per cento. E’ il secondo incremento più alto a livello nazionale, dopo quello di Matera (+ 49,4 per cento) e davanti a Brindisi (+ 40,4 per cento). Lo rivela il rapporto del Servizio politiche territoriali della Uil, diffuso domenica 23 luglio, secondo il quale quest’anno scenderà leggermente il peso della Tari: per la tassa sui rifiuti nata nel 2014 le famiglie italiane spenderanno quest’anno una media di 295 euro a fronte dei 300 del 2016.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

23 Luglio 2017

Commenti all'articolo

  • sergio

    2017/07/24 - 09:09

    Fosse anche la metà, è comunque tanto. Qualche possibilità di miglioramento ci sarebbe se venisse applicato l'intero protocollo http://www.rifiutizerocapannori.it/rifiutizero/dieci-passi-verso-rifiuti-zero/ ma il comune dovrebbe investire- continuamente e parecchio - nell'informazione. Poi nel centro di recupero (non basta Emmaus!), creare una micro economia attorno ai rifiuti (compresa una seconda separazione del rifiuto, penso in particolare ai tanti e troppi tipi di plastica). Per non parlare della tariffazione puntuale, vero punto di svolta: il cittadino non nasce volenteroso e innamorato della RD, ma se lo stimoli con un premio (abbassamento della TARI in virtù di un lavoro davvero fastidioso) magari è invogliato a metterci la testa (e lo spazio-in casa sua e/o nel condominio), e il tempo (butta questo sacchetto qua, l'altro là, va in discarica, ecc.). Su! Ora che vi ricandidate è il momento di fare qualche promessa!

    Rispondi