il network

Mercoledì 19 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Stazione ferroviaria al setaccio da parte della polizia

Intensificazione dei controlli sia all’interno della Stazione che nell’area prospiciente ad essa

Stazione ferroviaria al setaccio da parte della polizia

CREMONA - A seguito dei recenti episodi delittuosi che si sono verificati nelle ultime settimane all’interno della Stazione Ferroviaria, è stato disposto, dal Questore di Cremona, l’intensificazione dei controlli sia all’interno della Stazione che nell’area prospiciente ad essa. Tale attività è stata realizzata mediante l’implementazione delle pattuglie sul territorio ed attraverso mirati servizi di controlli e finalizzate al contrasto di qualsiasi forma di illegalità avendo come obiettivo quello di garantire maggiore sicurezza a chi quotidianamente usufruisce del trasporto ferroviario nonché evitare che la stessa possa divenire un luogo caratterizzato da degrado sociale ed urbano. Inoltre, nelle giornate di mercoledì e venerdì, personale della Questura (Squadra Volante e Squadra Mobile) insieme a personale della Polfer di Cremona hanno svolto particolari e mirati servizi di controllo a persone e treni che arrivavano e partivano dalla Stazione di Cremona. L’attività svolta nel corso di tutta la settimana ha consentito di identificare circa 70 persone di cui circa 45 stranieri e 30 con precedenti penali e di polizia. Non solo, sempre nell’ambito di tali controlli in Stazione, nella giornata di mercoledì 19 luglio, un cittadino italiano, a seguito di controllo mirato da parte di personale Squadra Mobile, veniva trovato in possesso di circa 7 grammi di eroina. Il soggetto gravato da numerosi precedenti penali anche in materia di sostanze stupefacenti veniva deferito in stato di libertà per il reato di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. Nella mattinata di lunedì 17 luglio personale della Squadra Volante fermava ed identificava un cittadino nigeriano trovato in possesso di numerose schede telefoniche di vari gestori, nazionali e non, con utenze telefoniche tutte diverse di cui due intestate con un nome diverso del soggetto fermato. Sono in corso accertamenti per ulteriori approfondimenti. Nel corso della settimana, si evidenzia, inoltre, come numerosi sono stati i passaggi effettuati da personale della Squadra Volante, nel corso di tutti i quadranti, al fine di prevenire qualsiasi forma di illegalità. Tale attività avrà carattere continuativo e verrà riproposta nelle settimane successive.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

22 Luglio 2017

Commenti all'articolo

  • roberto

    2017/07/23 - 08:08

    qualcuno dica alla boldrini: ma se queste sono risorse, perche' gli altri stati non le vogliono?

    Rispondi