il network

Sabato 18 Novembre 2017

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Auto travolta dal treno, dall'autopsia un contributo importante alle indagini

La tragedia si è consumata pochi minuti dopo le 19 mentre Bruno Bocca, decano del Golf Club di Cremona, rientrava a casa dopo aver trascorso il pomeriggio nella prestigiosa struttura sportiva di San Pedrengo

Auto travolta dal treno, incredulità per la morte di Bocca

Bruno Bocca

CREMONA - Sarà l’autopsia, fissata per le prossime ore, a dare un contributo importante, forse decisivo, agli inquirenti chiamati a individuare la dinamica dell’incidente, avvenuto nella serata di domenica 16 luglio, costato la vita a Bruno Bocca, l’imprenditore di 77 anni residente a Fombio (Lodi), originario di Milano, molto noto a Cremona per la sua decennale frequentazione del Golf Club ‘Il Torrazzo’. Il 77enne è deceduto a bordo della propria Mercedes, travolta da un treno al passaggio a livello tra Maleo e Codogno. La vettura è finita oltre le sbarre ed è stato impossibile per il macchinista evitare l’impatto. La tragedia si è consumata pochi minuti dopo le 19 mentre Bocca rientrava a casa dopo aver trascorso il pomeriggio nella prestigiosa struttura sportiva di San Pedrengo, alle porte di Cremona, della quale era il decano. Una volta scattato l’allarme, sul posto sono giunti gli operatori del servizio 118 (che hanno tentato, invano, di strappare il 77enne alla morte dopo averlo estratto dall’abitacolo), i vigili del fuoco, gli agenti della polizia ferroviaria che, coordinati dalla procura della Repubblica di lodi, hanno la titolarità dell’indagine: da capire perché l'auto di Bocca sia finita sui binari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

17 Luglio 2017