il network

Mercoledì 26 Luglio 2017

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONESE E CREMASCO

Polstrada con il 'drogometro', controlli: 30enne nei guai

Gli uomini agli ordini del comandante Deledda in azione nella notte tra sabato 8 e domenica 9 luglio: 140 controlli, nove patenti ritirate

Polstrada con il 'drogometro', controlli: 30enne nei guai

CREMONA - Utilizzato per la prima volta in provincia il nuovo apparecchio in dotazione alla polizia stradale in grado di accertare se chi guida ha assunto sostanze stupefacenti (cocaina, oppiacei, cannabinoidi come hashish e marijuana, anfetamine e metanfetamine). Gli uomini agli ordini del comandante Federica Deledda sono stati impegnati tra Cremonese e Cremasco nella notte tra sabato 8 e domenica 9 luglio. Dalla mezzanotte alle 6 hanno controllato 140 veicoli. Nove patenti sono state ritirate per guida in stato di ebbrezza, lo stesso è accaduto a un 30enne cremasco risultato positivo alla cocaina e due persone (tra cui un 50enne recidivo per guida in stato di ebbrezza) hanno tentato, invano, di fuggire dal posto di blocco.

Il test che rileva l'utilizzo di droga ha fatto il suo esordio assoluto sul territorio. Gli agenti si muovono insieme al personale medico della polizia, allestendo una sorta di clinica mobile e l'esame avviene attraverso il prelievo di un campione di saliva. Il campione raccolto viene poi inserito in un lettore che emette immediatamente il responso. In caso di positività, scatta il ritiro immediato della patente a scopo preventivo. Due ulteriori campioni di saliva vengono poi spediti al laboratorio tossicologico forense di Roma per ulteriori accertamenti. Una verifica importante, soprattutto nell'eventualità di un processo, perché è necessaria stabilire se il conducente fosse sotto l'effetto di droga al momento della guida.

10 Luglio 2017