il network

Sabato 22 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Sgambamento cani, nuova area in via Tagliamento

Una soluzione che contempera esigenze diverse ed evita conflitti. Salgono così a 11 le aree cittadine riservate

Sgambamento cani, nuova area in via Tagliamento

La scuola Bissolati in via Tagliamento

CREMONA - Nuovi spazi all'aperto a disposizione degli amici a quattro zampe. L'Amministrazione comunale, dopo un confronto con tutti gli interlocutori della Scuola primaria Bissolati e i proprietari di cani che frequentano il parco circostante, ha deciso di ampliare il numero delle aree destinate alla sgambatura dei cani. Alle dieci attualmente disponibili, quest'anno si aggiunge infatti quella in via Tagliamento con ingresso separato rispetto al parco della Scuola primaria. Nelle prossime settimane saranno posizionate due fontanelle, una a disposizione dell'area riservata ai cani, l'altra per la scuola vicino allo spazio gioco. Di questo intervento si occuperà Padania Acque. Sarà poi la volta dell'area recintata dedicata allo sgambamento, con una superficie di circa 900 metri quadrati, con ingresso pedonale da via Montenero, già esistente, e dotata anche di un accesso carraio per la manutenzione e taglio dell'erba. “Dopo numerosi confronti – spiega al riguardo l'Assessore all'Ambiente Alessia Manfredini - è stata individuata la soluzione migliore che permette di contemperare le esigenze dei genitori dei bambini, degli insegnanti da un lato e quella dei proprietari dei cani dall'altro evitando conflitti. L'intervento costituisce un ulteriore tassello per la riqualificazione di questo grande ed importante polmone verde dopo che, il 21 marzo, nella parte posteriore, è stato realizzato il parco letterario dedicato a Mara Soldi Maretti con l’intervento promosso dal Comitato di studi che porta il nome di questa poetessa cremonese. Infine, in collaborazione con l'Assessore Mauro Platè, si sta lavorando per cercare di sistemare, dopo anni, anche la zona riservata alle attività sportive”. Con quella che sarà prossimamente disponibile in via Tagliamento, salgono così a 11 le aree cittadine riservate ai cani. Le altre sono a Porta Mosa, realizzata nel 1999, a piazza Caccia, in via Argine Panizza e in largo Ragazzi 99’ create nel 2008, al Parco Asia, realizzata nel 2010 e ampliata nel 2014, a Parco al Po ed in via Mosconi realizzate nel 2010, all'Ipercoop, privata ad uso pubblico, che risale al 2015, infine al parco del Vecchio Passeggio e in via Amidani aperte nel 2016. “Creare nuove aree di sgambamento per i cani – sottolinea l'Assessore Alessia Manfredini – significa compiere ulteriori passi avanti verso l’attuazione delle linee programmatiche, laddove si parla di ‘città attenta agli animali’. Nella stessa direzione si colloca anche l'approvazione, avvenuta quest'anno, del Regolamento per la tutela del benessere degli animali a testimonianza dell'attenzione riservata ad un tema caro non solo a numerose associazioni, ma anche a molti cittadini che amano gli amici a quattro zampe”. Da sempre l'Amministrazione ritiene che dedicare spazi ai cani e ai loro proprietari spesso è utile a ridurre quei piccoli conflitti che si creano tra gli utenti dei parchi, dove invece è auspicabile una tranquilla convivenza. Nelle aree dedicate allo sgambamento dei cani, così come su tutto il territorio cittadino, è comunque obbligatoria la raccolta delle deiezioni. Questo in un’ottica di rispetto reciproco e di senso civico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

07 Luglio 2017