il network

Mercoledì 21 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


PENDOLARI

Dopo i disagi confronto con Regione e Trenord

Garanzie: da lunedì 3 luglio solo treni nuovi sulla linea per Milano

Dopo i disagi confronto con Regione e Trenord

Pendolari in stazione in attesa del treno per Milano

All’uscita dalla riunione, mercoledì 28 giugno a Milano, Matteo Casoni, storico referente del comitato InOrario, definisce il confronto «potenzialmente positivo». «Potenzialmente» perché promesse e disponibilità vanno ovviamente verificate sul campo, giorno dopo giorno. Ma «positivo» perché Trenord, riconoscendo i disagi pesanti scontati nelle ultime due settimane dai pendolari della linea ‘Mantova-Cremona-Milano’, ha garantito la disponibilità a dedicare massima attenzione, sia in termini di manutenzione che di utilizzo di materiale adeguato, alla tratta. Erano legittimamente saliti sulle barricate, i referenti dei ‘seriali’ del binario: dopo quindici giorni segnati da ritardi, soppressioni, viaggi al limite del sopportabile in scompartimenti torridi e malori in carrozza, lo stesso Casoni per InOrario e con Casoni Andrea Bertolini di Utp avevano inviato una segnalazione alle prefetture di Cremona e Mantova e ‘minacciato’ un esposto nelle procure delle due città nel caso la Regione e la società che gestisce il traffico ferroviario regionale non li avesse incontrati, «in tempi brevissimi e con la massima urgenza», per affrontare la situazione. C’è stato, il ‘vertice’. E il quadro, sconfortante, è stato passato al vaglio. Al tavolo, con Casoni e Bertolini, il direttore della comunicazione di Trenord, Paolo Garavaglia e per l’assessorato di Alessandro Sorte la funzionaria Elena Foresti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

28 Giugno 2017