il network

Venerdì 16 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Picenengo più vicina, ciclabile contro l'isolamento

Accantonato il ‘varco’ sotto le rotaie, reso pubblico quello ‘agricolo’, anche per le auto

Picenengo più vicina, ciclabile contro l'isolamento

Il sottopasso agricolo che servirà anche per le auto ‘normali’

CREMONA - Difficile da raggiungere quel sottopasso per decenni privato e ad uso agricolo, ed ora passato al comune, che dovrebbe ‘agevolare’ i residenti di Picenengo, da tempo costretti a giri tortuosi per raggiungere la città. E che quindi potranno passare con le auto. Ma il problema, dice Stefano Trabucchi, noto maestro liutaio, residente a Picenengo, e da sempre tenace difensore degli interessi dei concittadini, non è il sottopasso, è invece la strada che da via Milano porta a Picenengo, chiusa, da tempo immemorabile, per il passaggio a livello. Per ‘agevolare’ le ferrovie, che hanno fatto il raddoppio, non certo i cittadini. Il comitato di quartiere 3 (Cavatigozzi-San Pedrengo- Picenengo) aveva chiesto un sottopasso ciclopedonale , appunto sotto i binari, ma l’amministrazione aveva detto di no, per i costi eccessivi, 1 milione e 200 mila euro, e per la difficilissima realizzazione tecnica dell’intervento. Ma il comune, con l’assessore Alessia Manfredini, risponde con il completamento della pista ciclabile e con le opere di compensazione lungo il raddoppio ferroviario.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

24 Giugno 2017