il network

Giovedì 22 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Siccità, grande sete lungo il Po

Il Grande Fiume è sceso sabato 24 giugno a 7 metri e 30 sotto lo zero idrometrico. Lo stesso livello, con la grande magra del 2003, si raggiunse l’8 agosto

Siccità, grande sete lungo il Po

CREMONA - I giorni del solstizio spalancano le porte alla grande siccità. I livelli del Po e di tutti i principali affluenti continuano a calare e ad attivare allarmi. Cremona potrebbe presto diventare da capitale del Po a capitale della siccità. Fioccano anche le raccomandazioni. Da ultima quella di Padania Acque, che nelle scorse ore ha diffuso una nota in cui si parla di situazione sotto controllo ma si raccomanda «un uso responsabile dell’acqua potabile, in particolare negli orari di massimo utilizzo: dalle 17 alle 23». Il livello del Grande Fiume sabato 24 giugno è sceso a quasi sette metri e mezzo sotto lo zero idrometrico. Dovrebbe continuare a calare per almeno una settimana, a giudicare dalle previsioni meteo del bacino (a parte qualche temporale, che non cambia lo scenario, le prime vere precipitazioni in città potrebbero esserci il primo luglio). Molti danno per scontato il superamento del record storico, raggiunto nel 2006 a 7,62 metri sotto lo zero iderometrico. In questa grande sete l’agricoltura soffre e rischia di arrivare ad agosto in ginocchio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

24 Giugno 2017