il network

Domenica 23 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Occupati i due posteggi per disabili, ordinanza inosservata

Di fronte all’ingresso della piscina: inaccessibili perché vi è stata parcheggiata una delle roulotte degli operatori del luna park. Bresciani: «Non è corretto». Sopralluoghi dei vigil: saranno ‘liberati’ entro mercoledì 14

Occupati i due posteggi per disabili, ordinanza inosservata

Uno dei sopralluoghi eseguiti dai vigili

CREMONA - L’ordinanza comunale parla chiaro: quei due posti auto per i disabili, collocati proprio a fianco dell’ingresso della piscina comunale, non possono essere occupati nemmeno in caso di manifestazioni particolari. Riservati sono e riservati devono restare. Sempre. E, quindi, devono rimanere liberi anche quando c’è il luna park. Peccato che, invece, stia accadendo il contrario: i due stalli sono inaccessibili da una settimana perché vi sono parcheggiate roulotte e vettura di uno dei giostrai. Abusivamente.
«E non è corretto — arriva subito al nocciolo della questione Giuseppe Bresciani, presidente dell’associazione nuoto Delfini e fiduciario provinciale del Comitato Paralimpico —: non lo è perché, al di là dell’ordinanza, che va comunque rispettata perché se vi posteggio io la mia auto me la rimuovono e mi fanno la multa, è una questione di rispetto e di civiltà. Spiace perché sono tre anni che accade la stessa cosa e, fra l’altro, ad occupare i posti è sempre lo stesso operatore, che non vuole sentire ragioni. E spiace ancora di più perché quest’anno, memori delle precedenti esperienze, avevamo avvisato il Comune per tempo domandando di garantire attenzione». Dopo l’ennesimo tentativo di negoziato dei vigili e un contatto tra il comandante Pierluigi Sforza e lo stesso Bresciani, la svolta: i due posteggi dovrebbero essere ‘liberati’ entro mercoledì 14 giugno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

12 Giugno 2017

Commenti all'articolo

  • sergio

    2017/06/13 - 09:09

    Me lo auguro che i vigili facciano quello che prevede la legge, altrimenti non sarebbero più credibili. Mai più credibili. Quasi come il sindaco con i centri sociali: chiacchiere al vento

    Rispondi

  • vittorio

    2017/06/13 - 08:08

    Mi piace l'uso del condizionale - dovrebbe -. Ma Cremona è la città dei disabili ; basta guardare i posti riservati dei centri commerciali , per capire quanti sono!

    Rispondi