il network

Giovedì 22 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Rifiuti abbandonati nei cestini, controlli e prime sanzioni

Prosegue su tutto il territorio comunale l'attività degli agenti ambientali:

Rifiuti abbandonati nei cestini, controlli e sanzioni

CREMONA - Sta dando risultati concreti l'attività di controllo sull'utilizzo improprio dei cestini collocati lungo le strade che che gli Agenti Ambientali stanno attuando su tutto il territorio comunale. In questi giorni è stato fatto il punto sull'andamento dei controlli e programmate le prossime azioni tra gli Assessorati all'Ambiente, Polizia Locale, Guardie Ecologiche Volontarie, Agenti Ambientali e il gestore della raccolta dei rifiuti Linea Gestioni.

Dopo un attento monitoraggio delle zone sensibili e la redazione di una mappa puntuale dei cestini stradali che vengono usati impropriamente da alcuni cittadini, sono stati effettuati controlli mirati e appostamenti per individuare chi abbandona i rifiuti anziché conferirli in modo corretto. Anche nella giornata di mercoledì 31 maggio è stata comminata una sanzione a seguito di un intervento in una via del centro storico. Un sacco abbandonato accanto al cestino porta rifiuti è stato aperto e gli Agenti Ambientali di Linea Gestioni hanno trovato elementi utili per individuare l'autore del gesto incivile.

L'assessore all'Ambiente Alessia Manfredini, che sta seguendo con particolare attenzione queste azioni di controllo del territorio, ha ringraziato per la preziosa collaborazione Linea Gestioni che, con i propri operatori, è quotidianamente sul campo, garantendo il decoro cittadino con interventi tempestivi in caso di abbandono di rifiuti.

“Considerato che la raccolta differenziata è stata avviata da parecchio tempo e sono state numerose le campagne per informare tutti sul corretto smaltimento dei rifiuti, ora è giusto e corretto nei confronti della maggioranza dei cremonesi che rispettano le regole, procedere con le sanzioni”, commenta l'assessore Alessia Manfredini, che aggiunge: “Dopo il lungo periodo concesso perché i cittadini potessero abituarsi alle nuove modalità e al successivo periodo di segnalazione degli errori compiuti, ora non sono più ammesso che atti di inciviltà di pochi vadano a discapito di tutta la collettività, oltre a compromettere il decoro della città”. “Ricordo che per smaltire i rifiuti - conclude l'Assessore – oltre alla raccolta differenziata, che consente di conferire facilmente il materiale direttamente a casa, sono disponibili le isole di prossimità in via dell'Annona e la piattaforma di via San Rocco”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

01 Giugno 2017

Commenti all'articolo

  • vittorio

    2017/06/01 - 15:03

    Qui non si tratta di " differenziata " . Ma con le tasse che si pagano per la raccolta , chi butta l'immondizia per strada ? E allora chi volete sanzionare ?

    Rispondi