il network

Lunedì 19 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Monossido, madre e figlia intossicate

Le due donne non sono gravi, l'episodio si è verificato in via Brenti

Per ore quasi ignorata al Pronto soccorso

Polizia locale in via Brenti

CREMONA - Una donna di 80 anni e la figlia di 53 sono rimaste intossicate a causa di una fuga di gas (e poi di monossido) generata da un guasto alla caldaia, avvenuta all'interno della loro abitazione di via Brenti, una laterale di via Giuseppina. Sul posto, nel tardo pomeriggio di mercoledì 24 maggio, la polizia locale, i vigili del fuoco, l'Ats e il 118. Le donne - sono state loro stesse a lanciare l'allarme - sono state trasportate al pronto soccorso dell'ospedale Maggiore di Cremona e sono state sottoposte a tutti gli accertamenti del caso. Le loro condizioni non sono gravi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

24 Maggio 2017