il network

Lunedì 23 Ottobre 2017

Altre notizie da questa sezione

Tempolibero

Blog


CREMONA

Dipendenza da internet: il cuore della ricerca è cremonese

Pubblicata nei giorni scorsi su ‘Neuropsychiatry’ l’indagine condotta da Roberto Poli su 2.500 studenti. Nella prestigiosa rivista scientifica i dati sull’incidenza della patologia, che a livello locale sfiora il 6%

Dipendenza da internet: il cuore della ricerca è cremonese

Nel riquadro Roberto Poli

CREMONA - Passa da Cremona la ricerca sull’internet dipendenza uno dei temi più attuali della neuropsichiatria. Nei giorni scorsi la rivista scientifica ‘Neuropsychiatry’, una delle più autorevoli e prestigiose a livello mondiale, ha pubblicato i risultati dello studio condotto da Roberto Poli, responsabile del Servizio psichiatrico diagnosi e cura dell’Unità operativa di Psichiatria dell’ospedale Maggiore. Un intervento, quello di Poli, vice capogruppo del Pd in consiglio comunale, che ha subito rappresentato un punto di riferimento di assoluto rilievo per quel che concerne quel filone della ricerca. Il punto di avvio è una ricerca sul campo condotta negli anni scorsi dallo stesso Poli. L’articolo, intitolato Internet addiction update: diagnostic criteria, assessment and prevalence (lo si trova anche in open access qui) esamina un fenomeno in aumento principalmente per due fattori. Da un lato l’introduzione e la larga diffusione degli smartphones ha reso Internet sempre più costantemente accessibile; dell’altro la conoscenza e l’utilizzo di Internet e delle sue capacità attrattive avviene in età sempre più precoce.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

19 Maggio 2017