il network

Martedì 23 Maggio 2017

Altre notizie da questa sezione

Tempolibero

Blog


CREMONA

Germanà, fallito tentativo di conciliazione: la causa va avanti

L’ex comandante della polizia municipale ha fatto causa al Comune

Germanà,  fallito tentativo di conciliazione: la causa va avanti

CREMONA - La mattina in tribunale, il pomeriggio ad Albignasego (Padova) «per sostenere la prova di comandante». Non è la prima. Tra il 2016 e quest’anno, di selezioni l’ex comandante della polizia municipale, Fabio Germanà Ballarino, ne ha fatte diverse, a Milano, Rimini, Riccione, Ravenna, Trieste, classificandosi nei primi posti. Non molla. «Prima o poi riuscirò a ritrovare una collocazione degna. Se non me la darà il Comune di Cremona, la troverò da qualche altra parte, anche se non è facilissimo, perché c’è concorrenza».

Davanti al giudice, Antonia Grado, l’ufficiale Germanà Ballarino, nel 2014 messo per nove mesi a capo della centrale operativa dalla neo giunta Galimberti, ha spiegato i motivi che lo hanno spinto a fare causa al Comune per ‘straining’, cioè per stress forzato, causato dalla dequalificazione, generando «patimento, prostrazione». «E’ passato da comandante a portinaio», dice l’avvocato Massimiliano Cortellazzi, che per conto dell’ex comandante ha presentato il ricorso contro il Comune, il quale ha risposto con un contro-ricorso: il segretario generale, Pasquale Criscuolo, si è costituito in giudizio attraverso l’avvocato Enrico Cistriani. Fallito il tentativo di conciliazione (le posizioni sono molto distanti), per venti minuti il giudice ha ascoltato le ragioni dell’uno e dell’altro, riservandosi la data del rinvio e l’ammissione delle prove testimoniali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

18 Maggio 2017