il network

Domenica 18 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Treni 'lumaca' , ora è 'battaglia' politica sul rallentamento ai passaggi a livello

La norma per la sicurezza entrerà in vigore a dicembre. Sorte: «Nessun impatto sulle linee cremonesi»

Treni 'lumaca' , ora è 'battaglia' politica su rallentamento ai passaggi a livello

CREMONA - Non si fermano, anzi si potenziano nei toni, le polemiche relative agli effetti, sulle linee ferroviarie cremonesi, della norma sulla sicurezza che prevede l’introduzione del limite di ottanta chilometri all’ora nelle vicinanze dei passaggi a livello privati, barriere che punteggiano il territorio. Tre giorni fa, in occasione della riunione del quadrante Est, è emerso come la regola non entrerà in vigore a giugno ma a dicembre e solo sulla tratta per Treviglio, tra l’altro con un impatto minimo, vale a dire con un rallentamento stimato in due minuti. Ma i dubbi, e sui dubbi le schermaglie politiche, continuano.
L’assessore regionale ai Trasporti, Alessandro Sorte, ha precisato giovedì 11 maggio: «Con il cambio orario di giugno non cambierà nulla né sulla Cremona/Mantova, né sulla Cremona/Brescia e sulla Cremona/Treviglio ci sarà uno slittamento di due minuti. Tutto il resto è inutile allarmismo».
Ma il Pd non arretra: «Ci sarà: la Regione vigili». E Malvezzi va contro Alloni: «Siete come i ‘gufi’ di Renzi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

13 Maggio 2017