il network

Mercoledì 26 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


SONCINO

27 grammi di cocaina sotto un tappetino dell'auto, arrestati

I due egiziani, residenti a Soresina e Casalmorano, fermati dai carabinieri durante un controllo

27 grammi di cocaina sotto un tappetino dell'auto, arrestati

La droga e il denaro sequestrati dai carabinieri

SONCINO - Due stranieri di nazionalità egiziana sono stati arrestati dai carabinieri per essere stati trovati in possesso di 27 grammi di cocaina nascosta sotto il tappetino della loro auto. Il fatto è avvenuto nella serata di lunedì 8 maggio, quando gli uomini dell’Arma erano impegnati in una serie di posti di controllo, che hanno visto fermate decine di autovetture ed identificato un alto numero di persone. Proprio nel corso di uno di questi controlli, effettuato lungo la SP 498, nel Comune di Soncino, verso le ore 19, personale del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale, unitamente a militari del NORM della Compagnia di Crema, ha sottoposto a controllo un’autovettura Seat Ibiza con due stranieri a bordo, rinvenendo, occultato sotto il tappetino lato passeggero, un involucro contenente cocaina, nella forma cosiddetta “a sasso”, ancora da tagliare, per un peso complessivo di 27 grammi che, sul mercato dello spaccio al dettaglio, avrebbe potuto fruttare oltre 4.000 euro. La successiva perquisizione domiciliare, effettuata nelle abitazioni dei due, ha permesso di rinvenire altri 7 grammi di marijuana e 1 grammo di hashish. Tutto lo stupefacente è stato sequestrato, insieme alla somma di euro 365,00, in banconote di piccolo taglio, trovata nella disponibilità dei due e ritenuta provento dell’illecita attività di spaccio. I due, entrambi cittadini di nazionalità egiziana, disoccupati, regolari sul territorio nazionale, rispettivamente residenti a Soresina e Casalmorano, sono stati quindi tratti in arresto in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente (art. 73 DPR 309/90) in concorso e rinchiusi nelle camere di sicurezza del comando Carabinieri, in attesa del giudizio direttissimo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

09 Maggio 2017