il network

Martedì 25 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


OLMENETA

Razzia in stazione, presi ladri di rame

I carabinieri hanno arrestato due pluripregiudicati milanesi. Avevano già staccato i pluviali, poi il blitz dei militari

Razzia in stazione, presi ladri di rame

L' intervento dei carabinieri a Olmeneta

OLMENETA - Presi sul fatto e arrestati nel corso dell’ennesima razzia di rame che va in scena nel Cremonese. Questa la sorte toccata nella serata di giovedì 4 maggio a due pluripregiudicati, che da anni gravitano nel Milanese, entrati in azione presso la stazione ferroviaria di Olmeneta, una struttura più volte presa di mira da ladri e vandali. A finire in manette e poi davanti al giudice (il processo per direttissima si è chiuso, per entrambi, con il patteggiamento: venti mesi) sono stati un 46enne di Trucazzano, Angelo F., e Moreno R., 44enne, residente a Rivolta D’Adda.

Le fasi che hanno portato all’arresto dei due uomini è stato reso possibile dalla rapidità di intervento e dal coordinamento, davvero notevole, tra i carabinieri del Nucleo operativo radiomobile della compagnia di Cremona, retta dal maggiore Livio Propato, e dai militari di una pattuglia della stazione di Casalbuttano. I tratti essenziali della vicenda sono stati illustrati venerdì 5 maggio nel corso della conferenza stampa convocata a Cremona, presso la caserma Santa Lucia. Oltre al maggiore Propato - che passa agli atti l’ennesimo, rilevante intervento nell’attività di contrasto dei reati contro il patrimonio - era presente il comandante provinciale, tenente colonnello Cesare Lenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

05 Maggio 2017

Commenti all'articolo

  • vittorio

    2017/05/06 - 08:08

    La pena certa in Italia esiste solo per omicidi efferati che riempiono le cronache ( e non sempre ) , o per stragi , carneficine , insomma tutto quello che fa inorridire anche la gente oltre confine . Per il resto ha pensato Cicciobello con lo "svuotacarceri " a tranquillizzare i delinquentelli italiani , ma specialmente stranieri che si ritrvano un bonus di 5 anni di follie a tema .

    Rispondi