il network

Giovedì 20 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Saluti romani in tribunale, informativa di Digos e polizia locale

Il raduno neofascista è stato filmato. Toccherà alla magistratura stabilire se esistono ipotesi di reato. Il presidente dell’Anpi Corada: «Stiamo ancora aspettando la risposta alla denuncia presentata nel 2016»

Saluti romani in tribunale, informativa di Digos e polizia locale

I saluti romani sulla tomba di Roberto Farinacci

CREMONA - I saluti romani che hanno sfidato i divieti finiscono in tribunale. La digos ha già informato l’autorità giudiziaria su quanto accaduto, sabato scorso, al civico cimitero, durante la cerimonia di commemorazione della morte di Benito Mussolini, Roberto Farinacci e di alcuni cremonesi che aderirono alla Repubblica di Salò. Anche la polizia locale trasmetterà un’informativa alla procura della Repubblica. Toccherà poi alla magistratura valutare e stabilire se esistono ipotesi di reato.
Il raduno è stato organizzato, anche quest’anno, dal Comitato onoranze caduti della Rsi. La digos e la polizia locale hanno filmato le varie fasi dell’adunata.
Le modalità della commemorazione ricordano quella andata in scena l’anno scorso. In quell’occasione l’Anpi aveva presentato, attraverso lo studio Garoli, una denuncia. «ma siamo ancora in attesa di una risposta, positiva o negativa che sia», dice il presidente provinciale dell’Associazione nazionale partigiani, Gian Carlo Corada

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

04 Maggio 2017

Commenti all'articolo

  • gianfranco

    2017/05/06 - 21:09

    quattro disperati patetici che vanno al cimitero ,a inneggiare dei traditori delinquenti che hanno mandato a morire milioni di italiani, distrutto e ridotto miseramente alla fame un paese, si commentano da soli. Tanto la storia per fortuna non la potete cambiare è scritta sui libri di tutto il mondo, anche se per colpa di certa gentaglia è stata una pagina vergognosa per tutti gli italiani onesti.

    Rispondi

  • cristian

    2017/05/05 - 20:08

    R.S.I. si scrive in maiuscolo. (Repubblica Sociale Italiana). Portate rispetto per chi ha dato la vita per la Patria !! Portate rispetto per chi difendeva Cremona dalle bestie americane , e dato che ci siete, fatevi un giro al cimitero e date un'occhiata ai segni evidenti dei bombardamenti anglo-americani. BOMBE SULL'ASILO, SUL CIMITERO, SULLE SCUOLE, SUI FERROVIERI, SUGLI OSPEDALI !!!! Onore a chi difendeva i cieli italiani , con un'occhio al cielo, e un'altro alle spalle, dove il disertore partigiano sparava. Sbaraini Cristian

    Rispondi

  • cristian

    2017/05/05 - 19:07

    Tutto questo "bla bla bla" per niente. La legge scelba era una legge transitoria.. tra l'altro incostituzionale perchè limita la libertà di credo politico e di pensiero !!! Dopo oltre 70 anni, come mai non è stata ancora cancellata ? (transitoria.... 73 anni...). Il saluto più nobile che ci sia, il saluto dei Cesari, detto anche " Saluto Romano " , DOVREBBE DIVENTARE OBBLIGATORIO PER LEGGE IN QUANTO PARTE DELLA NOSTRA PLURIMILLENARIA STORIA ! Salutare Romanamente i Martiri Fascisti N O N è R E A T O !! - Per i fanatici della finto-democrazia : "fatevene una ragione"... Sbaraini Cristian

    Rispondi