il network

Mercoledì 14 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


GENIVOLTA

Trovato morto in un canale, la verità dall'autopsia

Giallo Sossi: da Procura e inquirenti non trapelano indiscrezioni. Dalla perizia non sarebbero emerse tracce di violenza

Trovato morto in un canale, la verità dall'autopsia

Marco Sossi e il luogo del ritrovamento del corpo

GENIVOLTA - Ad oltre un mese dal ritrovamento del corpo di Marco Sossi, il 29enne mungitore rinvenuto senza vita in un canale di Genivolta, gli inquirenti hanno ricevuto l’esito dell’autopsia, disposta per fare chiarezza sulle cause della morte e sul contesto in cui è maturato il decesso. Dalla Procura non trapelano anticipazioni, e gli investigatori non si sbilanciano. Tuttavia, da quel che si è appreso, i risultati delle analisi condotte da Antonio Osculati, dell’Istituto di medicina legale di Pavia, sembrerebbero confermare le ipotesi formulate all’indomani della scoperta del cadavere: Sossi sarebbe deceduto per cause naturali, verosimilmente in seguito a un malore, che avrebbe poi determinato la caduta in acqua. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

28 Aprile 2017