il network

Martedì 18 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


TRENI 'LUMACA'

A 80 all'ora vicino ai passaggi a livello. Pendolari sulle barricate

A giugno dovrebbe entrare in vigore una direttiva nazionale per la sicurezza che rallenta i convogli: 15 minuti in più per andare a Milano

A 80 all'ora vicino ai passaggi a livello. Pendolari sulle barricate

Pendolari in stazione a Cremona

CREMONA - Ormai da qualche settimana, e con crescente preoccupazione, il ‘tam-tam’ caratterizza la discussione fra i pendolari e fra i comitati di riferimento: a giugno, tra un mese, dovrebbe entrare in vigore una direttiva dell’Agenzia nazionale per la sicurezza delle ferrovie, messa nero su bianco lo scorso 26 settembre, che stabilisce l’obbligo di far rallentare i treni, per questioni di sicurezza, fino a 80 chilometri orari quando si avvicinano a 550 metri da un passaggio a livello privato. Vale a dire a quelle barriere ancora in gestione a proprietari di terreni o case altrimenti ‘isolate’ a causa dei binari che non hanno supporti elettronici o di segnalamento e che, spesso, non hanno sbarre ma cancelli chiusi con lucchetti. E considerando che lungo le linee cremonesi quei passaggi sono decine — in Lombardia su 801 passaggi a livello, 194 rientrano in questa categoria, in particolare proprio nelle province di Cremona, Mantova, Pavia e Brescia —, solo per considerare le tratte per Milano e per Brescia ecco che il rischio concreto è quello di ritrovarsi a bordo di ‘convogli lumaca’. Con un aumento significativo di tempi di percorrenza che già ora, per svariate ragioni, non garantiscono certamente rapidità di collegamento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

27 Aprile 2017