il network

Domenica 23 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


SONCINO

Sottoposto a sorveglianza speciale, fermato lungo la 'Melotta' e denunciato

Un nomade di 27 anni oltre a violare la misura cautelare, ha tentato di spacciarsi per il fratello fornendo false generalità, con sè aveva due dosi di cocaina. Era già stato arrestato per rapina a Soncino

Sottoposto a sorveglianza speciale, fermato lungo la 'Melotta' e denunciato

SONCINO - Arrestato per rapina a Soncino e sottoposto a sorveglianza speciale, un 27enne domiciliato in un campo nomadi di Brescia è stato fermato durante un controllo stradale e denunciato per la violazione della misura cautelare, per aver fornito false generalità e segnalato alla prefettura come tossicodipendente.

I carabinieri lo hanno controllato lungo la strada 'Melotta' mentre viaggiava verso il Bresciano. Il 27enne aveva con sé due dosi di cocaina e durante le fasi del controllo, non avendo i documenti, ha tentato di spacciarsi per il fratello. Accertamenti più approfonditi hanno permesso di individuare la reale identità del giovane. E' emerso anche che alcune settimane prima, a Soncino, era stato arrestato per rapina impropria. Il 27enne aveva messo le mani su una borsa lasciata incustodita in auto da una mamma che stava accompagnando il figlio a scuola. La donna, resasi conto di cosa stava accadendo, aveva affrontato il malvivente che, per riuscire a fuggire, l'aveva minacciata.

24 Aprile 2017

Commenti all'articolo

  • vittorio

    2017/04/25 - 11:11

    Che cosa è la SORVEGLIANZA SPECIALE ? La solita presa in giro per le FORZE DELL'ORDINE ?

    Rispondi