il network

Martedì 18 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Fermato a Capo Verde, Filosa tradito da un prelievo al bancomat

Da sette mesi nel arcipelago africano nonostante la condanna in via definitiva confermata il 20 settembre 2016 dalla Corte di Cassazione

Fermato a Capo Verde, Filosa tradito da un prelievo al bancomat

CREMONA - Dopo che ha studiato ogni dettaglio per rendersi irrintracciabile, ha commesso un errore banale, da principiante: ha ritirato soldi ad uno sportello bancomat sull’isola di Sal. Ed è così che i carabinieri del nucleo investigativo di Piacenza hanno trovato conferma ai loro sospetti: Alfonso Filosa, già a capo della direzione provinciale del lavoro prima a Cremona e poi a Piacenza, molto conosciuto in città in quanto è stato anche presidente dell’ex Soldi, da sette mesi si era stabilito in pianta stabile a Capo Verde. Nonostante la condanna in via definitiva confermata il 20 settembre 2016 dalla Corte di Cassazione. I dettagli sull’arresto, scattato lo scorso 8 aprile ad opera della polizia della città di Santa Maria, paradiso africano dove è arrivato il mandato di cattura internazionale, sono stati forniti a Piacenza dal maggiore Massimo Barbaglia

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

15 Aprile 2017