il network

Mercoledì 14 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Caso Garioni: il gip sente 10 presunte vittime tra conferme e ridimensionamenti dell'accusa

Incidente probatorio chiesto dal pm nell’ambito dell’indagine per abusi sessuali a carico di dell’ex presidente del Torrazzo Calcio

Caso Garioni: il gip sente 10 presunte vittime tra conferme e ridimensionamenti dell'accusa

Il tribunale di Cremona

CREMONA - Il primo è stato sentito alle undici e dieci del mattino, l’ultimo alle due e mezza del pomeriggio. Dieci ragazzini in tutto, due dei quali oggi maggiorenni, tutti stranieri, per lo più nordafricani. Li ha sentiti oggi, 22 marzo, il gip, Pierpaolo Beluzzi, nell’incidente probatorio chiesto dal pm nell’ambito dell’indagine per abusi sessuali a carico di Giuseppe Garioni, l’ex presidente del Torrazzo Calcio dal 14 febbraio scorso sottoposto all’obbligo di dimora, dopo due mesi di arresti domiciliari nella casa di via Volturno dove la polizia aveva piazzato una microtelecamera.

Tra le presunte vittime di Garioni, c’è chi avrebbe confermato le accuse e chi le avrebbe ridimensionate. Palpeggiamenti e ‘solletico’. In un caso, l’accusa sarebbe invece stata smentita. Nelle quattro ore di incidente probatorio, non sono mancate le contestazioni di accusa e difesa ai ragazzi rispetto a quanto avevano già dichiarato alla squadra mobile durante l’indagine del pm Laura Patelli, da una settimana alla procura di Varese, ereditata dalla collega Carlotta Bernardini, che dovrà tirare le conclusioni. Nessun commento da parte dei legali di Garioni, gli avvocati Michele Tolomini e Luigi Frattini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

22 Marzo 2017