il network

Domenica 18 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CASTELVERDE

Cagnolino seviziato, amputate le falangi delle zampe posteriori

La famiglia in passato aveva ricevuto due lettere anonime da qualcuno che, chiamandoli "carissimi vicini", si lamentava dell'abbaiare dell'animale

Cagnolino seviziato, amputate le falangi delle zampe posteriori

Il bassotto Pallino

CASTELVERDE - E' uscita come al solito per andare a prendere il caffè e al ritorno a casa ha trovato il suo cagnolino piangente e in stato di choc con tutte le dita degli arti posteriori tagliate di netto. Pallino, un bassotto di sette anni, era nascosto sotto un tavolo da lavoro in un angolo del giardino e da lì, quando ha sentito la sua padrona tornare a casa, l'ha 'chiamata' guaendo disperato. Qualcuno con uno strumento affilato, si ipotizza un tronchese o un'accetta, poco prima aveva tagliato nettamente le tre falangi di tutte le dita delle zampe posteriori del povero animale. "Sono rimasta sconvolta", racconta la donna, Anna Irrighetti. Chiamato il marito Marco Ianne al lavoro, i due si sono precipitati dalla veterinaria Michela Ruggeri, di Costa Sant'Abramo, che ha prestato le prime cure al bassotto. E' successo martedì pomeriggio fra le 14 e le 15. Il cagnolino ora è in stato di choc e rifiuta il cibo. Vomita il poco che riescono a dargli da mangiare e non è detto che riuscirà a farcela: i prossimi giorni saranno determinanti. La famiglia in passato aveva ricevuto due lettere anonime da qualcuno che, rivolgendosi a loro chiamandoli "carissimi vicini", si lamentava dell'abbaiare dell'animale. La coppia ha sporto denuncia alla stazione dei carabinieri di Castelverde. In giardino non ci sono tracce di sangue e non sono state ritrovate le falangi amputate, si ipotizza quindi che qualcuno possa essersi introdotto nel giardino, abbia preso il cagnolino e l'abbia seviziato da qualche altra parte per poi ributtarlo nella proprietà.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

09 Marzo 2017

Commenti all'articolo

  • arcelli

    2017/03/10 - 14:02

    Auguro a quell'essere schifoso e indegno che ha cagionato ciò al povero bassotto,di trapassare molto presto e tra atroci sofferenze,magari con un guasto alla pompa di morfina,cosí si toglierà dalle scatole liberando un posto sulla Terra

    Rispondi

  • renzo

    2017/03/09 - 13:01

    Tutta la solidarietà ai proprietari del cane per quanto subito dalla loro bestiolina, rimane comunque un problema: quello fastidioso dell'abbaiare dei cani, talvolta a lungo anche durante le ore di riposo. Ne so qualcosa io che sono attorniato da 5 cani ( tre nella stessa famiglia: immaginate!), d'estate sono costretto talvolta a chiudere anche i vetri e lo dico senza problemi la rabbia monta, ed i loro padroni imperterriti....

    Rispondi

    • lorenza

      2017/03/13 - 14:02

      http://www.avvocatoanimali.com/abbaiare-un-diritto-esistenziale-del-cane/

      Rispondi