il network

Mercoledì 19 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Hotel Ibis, doccia fredda: licenziamenti e chiusura

Fallita la trattativa tra Dike e un possibile partner per rilevare gestione e dipendenti

Ibis, confronto duro

L'esterno dell'hotel Ibis di via Mantova a Cremona

CREMONA - Proprio quando l’obbiettivo della continuità gestionale e lavorativa - tenacemente inseguito in oltre due mesi di trattative - sembrava ad un passo, arriva la doccia gelata di un’inattesa ‘fumata nera’ sul destino dell’Ibis Hotel di via Mantova e dei suoi tredici dipendenti. Lunedì 6 marzo la newco Dike, che in sinergia con un partner operativo e forte del capitale adeguato avrebbe dovuto raccogliere il testimone dei gestori di AccorHotels, ha comunicato via fax, anche ai sindacati, che la trattativa con il potenziale alleato è fallita. Non è stata raggiunta l’intesa, e quindi Dike non è in grado di perfezionare il trasferimento di ramo d’azienda e dei lavoratori da AccorHotels alla propria struttura societaria.

Si ‘chiama fuori’ e così - ad una manciata di giorni dalla scadenza del contratto di affitto tra AccorHotels (che non intende rinnovarlo a fronte di una quadro economico sempre più oneroso) e la proprietà (la società immobiliare Eulaia di Pistoia) i gestori procederanno alla chiusura dell’Ibis e al licenziamento dei tredici dipendenti, per i quali, già nel primo accordo sottoscritto a dicembre, erano stati garantiti la corresponsione del trattamento di fine rapporto e un incentivo di sette mensilità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

06 Marzo 2017