il network

Mercoledì 19 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

'Case invendute ai migranti', costruttori cremonesi si mobilitano

L'Ance ha mandato una lettera ai propri iscritti nei giorni scorsi

'Case invendute ai migranti', costruttori cremonesi si mobilitano

CREMONA - Case sfitte cercansi per fronteggiare l’emergenza immigrazione. L’Ance, l’Associazione nazionale di costruttori edili, sezione di Cremona, ha inviato una lettera ai suoi 170 iscritti chiedendo se hanno a disposizione alloggi per l’ospitalità degli extracomunitari, non quelli già presenti sul territorio ma che si prevede arriveranno nei prossimi mesi.

«La prefettura ci ha chiesto di metterci in contatto con la società da essa indicata che si occupa di cercare alloggi per i nuovi arrivi di migranti- il direttore dell’Ance, l’architetto Laura Secchi, spiega come sono andate le cose - e noi l’abbiamo fatto. L’intenzione è di organizzare piccoli gruppi di 6-7 persone evitando così il formarsi di ghetti. Ci sono imprenditori che hanno un po’ di case e immobili invenduti e questo potrebbe essere un modo per mettere a reddito, con affitti della durata di qualche mese, il loro patrimonio. La nostra - sia chiaro - non è una campagna, ma una semplice opera di sensibilizzazione».

L’Ance sa bene che la lettera, nel pieno delle polemiche sull’immigrazione, non a tutti piacerà. E, difatti, l’architetto Secchi sottolinea che «la crisi dell’edilizia non si risolve in questo modo ma, come la nostra associazione non si stanca di ripetere a governo ed enti locali, attraverso il lavoro e lo sblocco dei finanziamenti delle banche».

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

26 Febbraio 2017

Commenti all'articolo

  • Antonio

    2017/02/27 - 14:02

    Ottimo, se adesso fanno fatica a vendere gli immobili dopo sarà impossibile, hahaha!

    Rispondi

  • roberto

    2017/02/27 - 10:10

    tranquilli, le case salteranno fuori perche l'affitto viene pagato ai costruttori dallo stato che li prende dalla CEE, anche eventuali danni verranno risarciti, per i costruttori sara' un affare...mai che si faccia la stessa cosa per i senza tetto italiani, e' razzismo al contrario !!

    Rispondi

  • Andrea

    2017/02/26 - 17:05

    .....la città che si evolve nel paese delle banane....avanti siori....piu gente entra piu bestie ci sono....

    Rispondi

  • enrico

    2017/02/26 - 13:01

    Perfetto in TV si parla di rimpatri ma in realtà... Voglio proprio vedere come vi verranno restituiti gli immobili.

    Rispondi

  • koglione

    2017/02/26 - 13:01

    se qualcuno è alla fame affitta, è un ottimo metodo per stabilire la solidità finanziaria di chi affitta.

    Rispondi

Mostra più commenti