il network

Martedì 20 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Protesta alla scuola Bissolati: "No al parco per i cani"

Genitori contrari alla decisione del Comune di realizzare nel parco in cui giocano i bambini un'area di sgambamento

Protesta alla scuola Bissolati: "No al parco per i cani"

CREMONA - «Ma non c’era nessun altro posto dove pensare a un parco di sgambettamento per i cani?» — si domanda Marco Diamanti in attesa che apra la scuola Bissolati per recuperare il figlio. «Non si tratta di essere contro il parco o contro chi ha i cani, è una questione di buon senso. Dietro la Polizia, presso via Trebbia ci sono spazi adeguati, perché farlo qui? Parlo per la sicurezza dei bambini, ma anche per la tranquillità di chi lascia che il cane corra libero in spazi aperti». Non si parlava d’altro martedì 21 febbraio poco prima dell’apertura dei cancelli del parco della scuola Bissolati.

A svelare il mistero dei disegni fatti dai bambini è la maestra Maria Laura: «Con la bella stagione torneremo a usare il parco, che è parco pubblico, ma nelle ore di scuola è parco gioco per i bambini — spiega —. Abbiamo voluto dare un segnale perché chi la sera porta i cani in questo spazio raccolga i loro bisogni, questo eviterebbe sgradite sorprese la mattina o il pomeriggio quando i bimbi usano quest’area. Il parco di sgambettamento sarebbe una soluzione, magari si ridurrebbero gli escrementi, anche se il nostro sogno è che questo parco diventi parco scolastico». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

21 Febbraio 2017

Commenti all'articolo

  • renzo

    2017/02/22 - 11:11

    Visto che è una scuola: o per la scuola o per i cani, semplice,no?

    Rispondi