il network

Sabato 15 Dicembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Smog senza tregua, scattano i divieti

Pm 10 e Pm 2,5 oltre i limiti per il settimo giorno consecutivo e per la 35esima volta da inizio anno (raggiunta la soglia di 'bonus' fissata dalla Ue)

Smog senza tregua, scattano i divieti

CREMONA - Settimo giorno consecutivo di sforamento dei parametri sia delle concentrazioni di polveri sottili che di quelle del particolato fine. La cappa di smog avvolge Cremona e la tiene in scacco. I valori registrati sabato, gli ultimi disponibili: le Pm10, a dispetto della soglia di allarme fissata a cinquanta microgrammi al metro cubo, sono state rilevate a 96 microgrammi dai sensori della centralina Arpa di piazza Cadorna, a 79 da quelli di via Fatebenefratelli e a 98 da quelli di Spinadesco; e le ancora più insidiose Pm2,5, contro il tetto massimo tollerato di 25 microgrammi al metro cubo, sono state isolate a 73 microgrammi in piazza Cadorna, a 60 in via Fatebenefratelli e a 49 a Spinadesco. Con il  superamento di sabato 18 febbraio il capoluogo raggiunge le 35 giornate di sforamento dei limiti nell’anno, quota massima consentita dall’Unione Europea. 

E da lunedì 20 febbraio scattano le prime misure

  • Stop ai veicoli Euro 0 benzina ed Euro 0, 1 e 2 diesel dalle 7.30 alle 19.30.
  • Divieto di circolazione agli autoveicoli diesel Euro 3 non dotati di sistemi di riduzione della massa di particolato allo scarico nelle seguenti fasce orarie: stop agli autoveicoli per il trasporto persone dalle 9 alle 17, stop a quelli per il trasporto cose dalle 7,30 alle 9,30.
  • Riduzione di un grado centigrado del valore massimo delle temperature dell’aria nelle unità immobiliari e nei locali interni di esercizi commerciali, passando da 20 a 19 gradi con tolleranza di 2 gradi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

19 Febbraio 2017