il network

Venerdì 20 Ottobre 2017

Altre notizie da questa sezione

Tempolibero

Blog


CREMONA

Shopping col bancomat rubato

Una 30enne bulgara arrestata dopo aver speso 1.080 euro nei negozi del centro e averne prelevati 750

Shopping col bancomat rubato

CREMONA - E' entrata in azione tra i banchi del mercato di Cremona e ha il borsello dalla borsetta di una signora. All'interno ha trovato 250 euro in contanti, bancomat e carta di credito. E si è scatenata nello shopping in tre negozi del centro. Una 30enne di origini bulgare, già finita in manette a Rimini per un identico reato, è stata arrestata dalla polizia. La donna è stata bloccata mentre una commessa le stava rendendo la carta dopo l'ultimo acquisto.

Tutto inizia mercoledì mattina, 15 febbraio. La vittima del furto, subito dopo essersi resa conto di quanto accaduto, inizia a ricevere messaggi di avviso dell'utilizzo del bancomat nel negozio di abbigliamento per bambini Petit Beateau di via Solferino. La donna si reca nel punto vendita, ma della persona che ha utilizzato la carta non c'è alcuna traccia. La signora decide quindi di recarsi in questura per denunciare l'accaduto e, nel frattempo, arrivano altri due messaggi di acquisti effettuati da Stanga (pelletteria e valigeria) e da Wise (abbigliamento), negozi di corso Mazzini. I poliziotti entrano immediatamente in azione e la 30enne bulgara viene bloccata dagli agenti di quartiere proprio mentre la commessa di Wise le sta restituendo la carta.

In poco tempo, effettuati i debiti riscontri, è emerso che la donna ha prelevato 750 euro al bancomat (a tal proposito si raccomanda sempre di non custodire nello stesso posto carta e codice pin) ed effettuato acquisti per 1.080 euro. Il denaro è stato reso alla vittima, mentre i prodotti comperati - trovati in possesso della 30enne - sono stati sequestrati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

16 Febbraio 2017

Commenti all'articolo

  • vittorio

    2017/02/16 - 12:12

    Questa ladra bulgara starà già passeggiando libera di commettere il prossimo colpettino !

    Rispondi