il network

Lunedì 24 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

I vigili del fuoco salgono sulle barricate

Il Conapo: parco mezzi datato e carenza di organico pari al 70 per cento per Cremona

I vigili del fuoco salgono sulle barricate

Vigili del fuoco, sale la protesta del sindacato Conapo

CREMONA - Il parco macchine è datato: «E ormai costa più in riparazioni e manutenzioni che in eventuali nuovi acquisti, con alcune vetture che si rifiutano di segnare ancora i chilometri che percorrono essendo arrivati a fondo scala». Sul settore dei funzionari — direttori antincendi, sostituti direttori antincendi e ispettori — grava una carenza di organico di sette unità su un totale di dieci: «Meno 70 per cento rispetto alla pianta organica prevista dal decreto del luglio 2015». E lo stesso decreto prevede una dotazione di 16 unità amministrative contro le 5 effettivamente in servizio: «Con una carenza che, anche in questo caso, sfiora il 70 per cento, condizione che spesso preclude il corretto funzionamento degli uffici e quindi la chiusura di alcuni di questi a scapito dell’utenza». Infine, i numeri del personale operativo necessario: «È sottostimata per le esigenze del territorio». E per tutti questi motivi, i vigili del fuoco salgono sulle barricate. Protesta il Conapo, il sindacato maggioritario. Che porterà le problematiche cremonesi a Roma, alla manifestazione nazionale del 16 febbraio in piazza Montecitorio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

06 Febbraio 2017

Commenti all'articolo

  • Giovanni

    2017/02/06 - 18:06

    Inpensabile una così tanto strafottenza da parte di politici locali e nazionali che non comprendono l'importanza del comparto sicurezza difesa e soccorso . Da incoscienti non investire sulla sicurezza soccorso e difesa, da incompetenti tralasciare il rimodernamento dei mezzi del soccorso . Il comparto sicurezza difesa soccorso da oltre 7 anni subisce i blocchi stipendiali e la scure della legge fornero se abbattuta contro uomini e donne che per oltre 30 anni sono stati i garanti della nostra sicurezza soccorso e difesa e non meritano una legge ingiusta come la tanto discussa legge fornero i blocchi stipendiali tutt'ora irrisolti e anzi con il nuovo decreto Madia sulle assenze dei dipendenti pubblici si viene maggiormente mortificati anzi è come se lo stato usa il bastone e la carota contemporaneamente . Esprimo solidarietà ai vigili del fuoco al comparto sicurezza e difesa , da comune cittadino mi inquieto nell'apprendere notizie sulla situazione disastrosa in cui versano i V.D.F

    Rispondi