il network

Sabato 22 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Danneggiata 'L'anima della città', ora si indaga

Staccato uno dei ‘piroli’ della scultura inaugurata lo scorso 8 ottobre nel piazzale davanti alla stazione ferroviaria

Danneggiata  'L'anima della città',  ora si indaga

CREMONA - ‘Oltraggio’ a ‘L’Anima della città’, il violino in acciaio ideato e progettato dall’architetto Giorgio Palù e realizzato dall’azienda Steel Color di Pescarolo: l’opera è finita nel mirino dei vandali o di un ladro, certamente di qualcuno — presumibilmente più d’uno — che, nelle notti scorse ha staccato uno dei ‘piroli’ della scultura inaugurata lo scorso 8 ottobre nel piazzale davanti alla stazione e diventata, da allora, uno dei simboli che raffigurano la cultura cremonese in generale e l’arte liutaria in particolare. La parte asportata, ossia l’interpretazione artistica del pirolo — la spina di legno girevole, mantenuta ferma da un attrito elevato, su cui la corda si avvolge consentendo l’accordatura di un violino —, era alla base dell’allestimento alto circa otto metri e pesante due tonnellate.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

31 Gennaio 2017

Commenti all'articolo

  • graziano

    2017/02/01 - 08:08

    prima o poi doveva accadere, ormai la delinquenza è ovunque,e poi non ci sono leggi adeguate.

    Rispondi