il network

Venerdì 21 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Sabotaggio alla CdL, individuati i due presunti responsabili

L'atto doloso compiuto il 16 dicembre scorso per colpire il locale, forse impiegata una rudimentale 'bomba carta'

Sabotaggio alla Centrale del Latte

La Centrale del Latte

CREMONA - L’assalto è storia dello scorso 16 dicembre: è un venerdì notte quando esplode il quadro elettrico dell’appena riaperta Centrale del Latte. Se ne accorgono, il mattino del 17, i gestori: il blocco è sostanzialmente disintegrato e, già ad occhio, è evidente come si sia trattato di un atto doloso forse compiuto con una rudimentale ‘bomba carta’. Il sospetto è immediato: il sabato sera, è in programma un evento di richiamo e qualcuno potrebbe aver voluto colpire l’organizzazione. Dieci ore di lavoro senza sosta e alla fine, a metà pomeriggio, la Centrale ha di nuovo luce e riscaldamento: scongiurato il rischio di dover cancellare la serata.

Ora, negli ultimi giorni, poco più di un mese dopo quell’incursione, i militari hanno chiuso il cerchio, individuando e denunciando i due presunti autori. Si sa che nei guai sono finiti un 30enne cremonese e un 25enne romeno. Da definire, al momento, le accuse: di sicuro l’uno e l’altro dovranno rispondere di ‘danneggiamento aggravato’ ma le ipotesi di reato potrebbero anche essere altre e più gravi. L’ipotesi potrebbe essere quella del sabotaggio per colpire la concorrenza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

29 Gennaio 2017