il network

Mercoledì 21 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Accusato di stalking e per aver incendiato il negozio in cui lavorava la ex compagna: il 13 marzo davanti al gup

Querelato per stalking, incendia il negozio in cui lavorava la ex compagna: processo rinviato il 13 marzo

Il negozio a cui è stato appiccato il fuoco

CREMONA - La notte tra il 23 e il 24 aprile del 2013, qualcuno appiccò il fuoco al salone di bellezza e coiffeur ‘Fiorenzo e Anna’, in via Garibotti 1, lanciando due contenitori pieni di liquido infiammabile. Marco Betti, cremonese di 46 anni, nega di aver firmato l’incendio del negozio, nel quale lavorava la sua compagna che lo aveva lasciato dopo una convivenza lunga quindici anni. E che, poi, lo ha querelato per stalking. Lunedì 23 gennaio Betti è comparso davanti al gup, Pierpaolo Beluzzi, per rispondere sia di stalking che del danneggiamento seguito all’incendio. L’ex convivente si è costituita parte civile con l’avvocato Marco Soldi, mentre l’avvocato Luca Vaccari, difensore dell’imputato, sta valutando di chiedere un rito alternativo (patteggiamento o rito abbreviato) e per questo, il procedimento è stato rinviato al 13 marzo prossimo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

23 Gennaio 2017

Commenti all'articolo

  • vittorio

    2017/01/24 - 08:08

    Patteggiamento o rito abbreviato a che risultati portano in pratica?

    Rispondi