il network

Domenica 23 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


BASSA PIACENTINA

Animali feriti, niente fondi: stop al recupero e al soccorso

Il gruppo Rescue Dogs ha sospeso l’attività dopo aver ricevuto mille euro come rimborso per tutti gli interventi del 2016. La Regione: rinnoveremo le convenzioni

Animali feriti, niente fondi: stop al recupero e al soccorso

I volontari di Rescue Dogs in azione

BASSA PIACENTINA - Il recupero di animali selvatici in difficoltà non è più garantito: i volontari del gruppo Rescue Dogs, che sono spesso intervenuti nella Bassa Piacentina ma in via straordinaria anche a Cremona e nel Cremonese (per il salvataggio di due cigni feriti) dal primo gennaio hanno interrotto l’attività per scadenza della convenzione provinciale e mancanza di risorse. La Regione Emilia ha infatti attribuito loro, per il 2016, solo mille euro a sostegno dell’impegno profuso in provincia di Piacenza. ‘Briciole’ che hanno portato il gruppo a sospendere il servizio, mettendo così in seria difficoltà anche il Cras (Centro di raccolta animali selvatici) piacentino di Niviano, il Piacenza Wildlife Rescue Center: «Attualmente il recupero degli animali feriti non è garantito - spiegano proprio dal centro, che da giugno a dicembre 2016 ha curato 473 esemplari - in quanto siamo in attesa che l’ente regionale trovi un accordo con l’associazione che ci ha assistito in recuperi e trasporti nel 2016. Come sempre garantiamo la ricettività per i pazienti che possono arrivare, a qualunque ora del giorno e della notte, ma non siamo né attrezzati né autorizzati a recuperare gli animali sul luogo del ritrovamento». La Regione Emilia risponde: rinnoveremo le convenzioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

19 Gennaio 2017