il network

Lunedì 23 Gennaio 2017

Altre notizie da questa sezione

Blog


VOLONGO

Fonte, stop ai 'furbi': l'acqua sarà a pagamento

Già installata una telecamera, in troppi provenienti dai paesi limitrofi prelevano quantità cospicue armati di taniche e damigiane

Fonte, stop ai ' urbi': l'acqua sarà a pagamento

VOLONGO - Basta con i ‘ladri’ di acqua, forestieri che arrivano dai paesi limitrofi fino alla fonte di via Selve attrezzati con taniche e damigiane. Una situazione a cui l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Piera Lupi ha deciso di porre un freno. Per questo, dopo l’installazione di una telecamera, nei prossimi mesi introdurrà l’uso della tessera personale che garantirà solo alle famiglie residenti il prelievo giornaliero di una idonea quantità di acqua. E l’acqua non sarà più gratis, ma sarà prelevabile solo a pagamento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

10 Gennaio 2017

Commenti all'articolo

  • Alessandro

    2017/01/11 - 12:12

    Ci sono furbetti privati che prelevano tanta acqua e ci sono furbetti pubblici che mettono l'acqua a pagamento a discapito di persone che non hanno fatto nulla. Basterebbe fornire una tessera a nucleo familiare che garantisca giornalmente di prelevare un tot di litri in base al numero delle persone che lo compongono. Arrivati al prelievo massimo giornaliero il dispositivo smette di erogare l'acqua. Ed il tutto ovviamente gratis, perchè l'acqua deve rimanere gratis. Però a quanto pare si è trovata un'altra mucca a cui mungere.

    Rispondi

  • vittorio

    2017/01/11 - 11:11

    Il componente di una famiglia " normale " non va a prendere l'acqua con le taniche di plastica .

    Rispondi

    • angelo

      2017/01/11 - 12:12

      fortunato Lei che è componente di una famiglia "normale"

      Rispondi

  • angelo

    2017/01/11 - 09:09

    Terra acqua aria. FORNITI DALLA NATURA DETURPATA da noi abitanti di questo unico pianeta che ci dà la vita. Terra acqua aria SONO gratuiti e tali DEVONO restare. Anna

    Rispondi

  • renzo

    2017/01/11 - 08:08

    Ma siamo proprio degli ingenui! Ma si sa che quando una cosa è gratis (fino ad un certo punto, perché poi chi paga?, una volta si diceva Pantalone, come adesso d'altra parte) c'è chi ne abusa, ed alla fine vengono penalizzati coloro che si comportano correttamente.

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000