il network

Martedì 20 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Terrorismo, in prima linea i vigili salgono sulle barricate

Chiamata dal ministero ad un ruolo attivo di difesa nel contrasto ad eventuali attacchi, la polizia locale avanza timori e chiede maggiori tutele

Terrorismo, in prima linea i vigili salgono sulle barricate

I vigili a presidio dell’accesso, interdetto con blocchi di cemento, in via Gramsci

CREMONA - Ad aprire il fronte, l’indomani dell’attacco terroristico del 19 dicembre scorso a Berlino, è stato il nuovo ministro dell’Interno, Marco Minniti: di fronte ad una strategia, quella dei fondamentalisti seguaci dello Stato Islamico, che mira a colpire i ‘crociati’ ovunque se ne presenti l’opportunità, con gli strumenti e nei modi che l’opportunità consente, senza più zone franche e ricorrendo ad una platea di potenziali martiri non individuabile con le normali routine di polizia e intelligence, il responsabile del Viminale aveva sottolineato, nel corso della riunione del ‘Comitato di Analisi Strategica Antiterrorismo’ e proprio pensando alla dinamica della strage al mercatino di Natale, l’obbligo di ripensare i sistemi di prevenzione e di infittire le maglie attraverso la ‘prevenzione collaborativa’, immaginando un coinvolgimento pieno degli amministratori locali e dei corpi di polizia municipale delle città. Vigili ‘gettati’ improvvisamente in prima linea, i soli, nell’ottica del ministro, in grado di «rendere efficaci e capillari quelle forme di vigilanza attiva e di difesa passiva delle aree urbane di fronte alla minaccia del lupo solitario». La traduzione operativa di quel messaggio, a livello locale, si è già avuta lo scorso Capodanno, con 27 agenti della polizia locale mobilitati a presidio dei blocchi in cemento posizionati a protezione del centro in generale e di piazza Stradivari, teatro della festa, in particolare. Ma suscita preoccupazioni. Con il sindacato che, anche e livello locale, sale ora sulle barricate. A ‘tutela della sicurezza’ degli stessi agenti, si muove il Diccap, Dipartimento autonomie locali e polizie locali-Unione sindacati autonomi europei. Lo ha già fatto. Inviando nelle ultime ore una nota chiara.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

04 Gennaio 2017

Commenti all'articolo

  • vittorio

    2017/01/05 - 15:03

    Ma il ministro Minniti abita in Italia ?

    Rispondi

  • Andrea

    2017/01/05 - 09:09

    .....ah ah ah ah.....ma siamo già a carnevale...???? Personalmente vedo i nostri vigili in prima linea quasi esclusivamente nel elargire verbali per divieto di sosta... ....scherzi a parte, ma non troppo, non credo siano adatti per questo tipo di responsabilita....

    Rispondi