il network

Venerdì 21 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Aggressione per futili motivi, arrestato 35enne iracheno

L’uomo si trovava presso la stazione ferroviaria in compagnia di altri due connazionali, quando con una stampella ha colpito al volto un giovane 20enne della Guinea

Aggressione per futili motivi, arrestato 35enne iracheno

Un'auto dei carabinieri sul piazzale della stazione ferroviaria

CREMONA - I carabinieri della Stazione di Cremona coadiuvati da quelli del Nucleo Radiomobile, nella tarda serata di martedì 3 gennaio, nel corso di servizi finalizzato alla prevenzione dei reati, hanno tratto in arresto in flagranza dei reati di lesioni personali aggravate e resistenza a pubblico ufficiale un cittadino iracheno di 35 anni domiciliato a Polignano a Mare (Bari) ma di fatto senza fissa dimora ed in regola con il permesso di soggiorno. L’uomo si trovava presso la stazione ferroviaria in compagnia di altri due connazionali, quando all’uscita incrociava un gruppo di migranti della Guinea che stavano rientrando nel luogo ove sono ospitati. A causa di futili motivi legati al possesso di un cellulare, nasceva una discussione tra le due fazioni ed il 35enne all’improvviso aggrediva con una stampella un giovane 20enne della Guinea, colpendolo al volto. L’immediato intervento dei militari consentiva di bloccare il cittadino iracheno che, al fine di sottrarsi all’identificazione, scagliava bottiglie contro i militari ma veniva ugualmente bloccato e immobilizzato. Il giovane che aveva subito l’aggressione, veniva medicato presso il locale nosocomio cittadino dove gli è stata riscontrata la frattura delle ossa nasali (venti giorni di prognosi). In caserma, ricostruiti fatti, l’uomo veniva tratto in arresto e nella mattinata di mercoledì 4 gennaio, come disposto dal pm di turno presso la Procura della Repubblica di Cremona, è stato condannato con rito direttissimo a 4 mesi di reclusione e pena sospesa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

04 Gennaio 2017

Commenti all'articolo

  • carmen

    2017/01/06 - 11:11

    a cosa servono questi processi farsa?

    Rispondi

  • vittorio

    2017/01/04 - 15:03

    Finto domicilio a Polignano , senza lavoro , condannato dalla giustizia Italiana , ma in regola col permesso di soggiorno . Ma !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Rispondi