il network

Martedì 20 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Bimbo di due anni rischia di soffocare, salvato da un agente di Cremona

Il poliziotto, originario della Puglia, presta sevizio presso la nostra questura: si trovava in treno, sulla stessa carrozza su cui il piccolo viaggiava con alcuni famigliari

Bimbo di due anni rischia di soffocare, salvato da un agente di Cremona

Riccardo Epifani e la stazione di San Benedetto del Tronto

SAN BENEDETTO DEL TRONTO (Ascoli Piceno) - E' stato il sangue freddo e la prontezza di riflessi di Riccardo Epifani - 44enne poliziotto della questura di Cremona e originario di Celie Messapica (Brindisi) - a salvare la vita ad un bambino di due anni che rischiava di morire soffocato. E' successo nella giornata di martedì 27 dicembre, sul treno Lecce-Torino.

Il piccolo, malato con la febbre alta, era sulla stessa carrozza di Epifani con la mamma, la sorella e il nonno. La madre, per calmare la febbre, ha dato al figlio una pastiglia, ma il bambino non è riuscito a deglutirla, manifestando sintomi di soffocamento e difficoltà respiratorie.

Tra il panico dei famigliari del bimbo e l'impotenza degli altri viaggiatori, Epifani non ha perso tempo e ha effettuato le prime manovre di disostruzione sul piccolo, nel frattempo preda di convulsioni. L'agente ha portato il bambino in una zona del treno più tranquillo, in modo che potesse respirare meglio e ha atteso l'arrivo di una dottoressa che nel frattempo era stata cercata sul treno dal personale di Trenitalia. Il medico ha visitato il bambino e ha preteso che il treno si fermasse a San Benedetto del Tronto per trasportare il piccolo, comunque fuori pericolo, in ospedale per tutti gli accertamenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

29 Dicembre 2016